Un giorno

“Un giorno” conduce gli spettatori attraverso un viaggio a ritroso nel tempo e nello spazio.
Lo spettacolo ha inizio quando l’attore/autore decide di fare una sosta per raccontare la sua storia.
I protagonisti della narrazione, più che le parole, sono le immagini, le musiche e i suoni che progressivamente si manifestano, affiorando scintillanti dalla misteriosa scatola della memoria.
Così ha inizio un percorso che coinvolge il pubblico alla scoperta di città sorprendenti. Le creature, gli animali, le emozioni che animano questi mondi fantastici descrivono il vissuto del narratore in un itinerario poetico che si schiude passo dopo passo.
Dalla città degli uccelli, a quella sotto gli alberi, dalla città della notte abitata dalle stelle, alla città sospesa…
Città e luoghi che affiorano dal nulla, ricche di colpi di scena e accompagnate dalle musiche e dalle brevi storie quasi sussurrate dall’artista.
La meta del viaggio è segreta.
Dall’ultima città della mappa, la città tra le Colline, si espande un orizzonte di ampio respiro, dal quale l’unica indicazione certa è che il viaggio ricomincia sempre.

Attraverso questo viaggio i bambini impareranno a volare con la musica, a fidarsi della lentezza, a guardare le stelle, ad accontentarsi del silenzio, a non mollare, a non cercare la felicità nelle cose impossibili, a vivere bene anche nelle situazioni più caotiche, ad abbandonarsi alla bellezza e a ribellarsi alla tirannia.

 

Guarda il video

 

Età consigliata: da 3 a 8 anni

Sala oscurata
Spazio scenico minimo: 6 m (larg.) x 4 m (lung.) x 3 m (alt.)
Carico Luce: 10 KW – presa 32 A. 380 Volt 3F+N+T

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>